Sardegna

sardegna

Da sempre la Sardegna anima i sogni di tanti turisti che inseguono nelle sue acque verde smeraldo tra calette ed insenature le meraviglie di un’isola divisa tra mondanità e natura selvaggia ed incontaminata, dove luci e colori raggiungono toni e contrasti talmente suggestivi da sembrare irreali.

Accanto a zone battute da un turismo d’elitè, se ne trovano altre in cui le suggestioni di un ambiente integro non sono ancora inquinate dalla presenza umana.
Cavalli autoctoni, cervi, aquile e falchi sono tutt’ora protagonisti incontrastati di questi luoghi.

In questa linea di costa irregolare si alternano baie nascoste, rocce modellate dal vento e dall’acqua, sabbia bianca e granito rosa, in una lunga trafila di scenari incantati dispiegati tra Porto Torres ed Olbia.
Un percorso che tocca il golfo dell’Asinara, scalo principale dell’isola, tra spiaggette favolose come Platamona e Pelosa, la roccia dell’Elefante e il Parco Nazionale; procedendo poi verso Baja Sardinia, incontro alla Sardegna più mondana e glamour, in un trionfo di hotel di lusso e ville da sogno nascoste nella vegetazione; per approdare infine a Porto Cervo, la località in assoluto più ricercata e raffinata, battuta da vip e personaggi famosi, zeppa di enormi yacht, panfili, alberghi a cinque stelle e locali da mille e una notte.
Non meno altolocata Porto Rotondo, una delle più rilevanti realtà del turismo mediterraneo, affacciata su uno dei tratti più belli del litorale sardo.

Da visitare anche il fiordo di Poltu Quatu, il porticciolo naturale di Cala di Volpe, i borghi di Castelsardo e Liscia di Vacca, la cittadina di Santa Teresa, le bellissime spiagge di Capriccioli, Pelosa, Razza di Giunco, Luia Ruia e Principe.

Impossibile poi non lasciarsi suggestionare dai nuraghi, questi grandi monumenti in pietra disseminati tra Cagliari e Nuoro, ultime testimonianze dell’antica civiltà nuragica. Circa 7000 in tutta l’isola, si stagliano con la loro mole imponente contro un passato fitto di misteri. Il loro utilizzo è ancora sconosciuto, si trattava forse di regge, fortezze o costruzioni religiose.
Presso Marmilla, nella Sardegna centro meridionale, si trova il complesso nuragico di Barumini, in assoluto il meglio conservato, inserito dall’Unesco nella World Heritage List.

L’Arcipelago della Maddalena, punteggiato dalle cosiddette “sette sorelle”, le isole principali, e coperto dal Parco Nazionale della Maddalena , è meta privilegiata di un folto numero di visitatori, affascinati da queste oasi naturali spazzate dal vento e ricche di insenature, di baie, di percorsi ad hoc per la mountain bike, le escursioni a cavallo e di fantastici fondali per le immersioni.

A nord di Spargi ci si imbatte nella incantevole Isola di Budelli, famosa per la spiaggia rosa. Il forte impatto cromatico ne ha fatto un monumento naturale, uno spettacolo unico al mondo da godere in religioso silenzio.

Dirimpetto al Parco Naturale dell’isola di Asinara, si trova un piccolo borgo marinaro che è una delle località più conosciute e rinomate della regione: Stintino.
Qui i ritmi e la vita dei pescatori si intrecciano con strutture ricettive di alto livello, con i reperti archeologici e i nuraghi di Porto Torres e con il forte richiamo rappresentato dalla Regata della Vela Latina, una importante manifestazione di calibro internazionale che vede radunarsi le tradizionali imbarcazioni mediterranee che affollavano questi mari fin dai tempi delle Repubbliche Marinare.

Cale e grotte sono un’altra irresistibile attrattiva, palcoscenici naturali di scenari di raro fascino: la Grotta del Bue Marino, Cala Goloritzè, Cala Biriola, Cala Liberotto, sono solo alcuni dei luoghi che con le loro atmosfere sospese hanno reso celebre questa terra.

Il turismo, che oggi rappresenta una delle principali risorse economiche, decollò definitivamente negli anni ’60 grazie all’interessamento del principe ismaelita Aga Khan, che fondò la Costa Smeralda e Porto Cervo.
Da allora la Costa Smeralda trainò l’intera isola in quella grande ed avventurosa ascesa che l’ha vista imporsi nel panorama turistico e alberghiero come una delle regioni più ambite nell’immaginario collettivo.

In questo fazzoletto di terra posto nel centro del Mediterraneo si trovano gli hotel più esclusivi e raffinati, nelle loro stanze trovano alloggio i personaggi più famosi, ricchi ed influenti del pianeta.