Hotel a San Marino, all’ombra di una fortezza a strapiombo sulla Romagna

Su uno sperone di roccia affiancato dalle montagne all’interno, tre castelli costruiti a strapiombo dominano con la loro mole le vallate circostanti e gettano lo sguardo sull’intera Romagna, spingendo l’occhio fino alle coste ravennati, e nelle giornate più limpide su su fino a Venezia.

Quella fortezza sulla roccia appuntita è la bandiera ed il simbolo della Repubblica di San Marino, la più antica repubblica del mondo.

Ricettività a San Marino

San Marino, terra di storia e arte, si ritaglia in pieno territorio romagnolo un piccolo lembo di indipendenza, ultimo esempio di città-stato, fiera superstite di un’epoca comunale miracolosamente intatta in questo fazzoletto di terra all’interno dello Stato Italiano.

Ciò che in questa terra incredibile ed unica nel suo genere rende gli hotel di San Marino particolarmente interessanti, oltre alle sue peculiarità storico/politiche e ad uno scenario suggestivo e mozzafiato che sembra emergere da una cartolina troppo perfetta per sembrare reale, è una posizione quantomai comoda per raggiungere i centri più importanti del territorio romagnolo che si stende ai suoi piedi.

Soggiornare negli hotel di San Marino è una esperienza veramente particolare ed inimitabile, immersi nel verde e ad un passo dalla movida riminese conservano le atmosfere antiche di un passato ancora vitale e attuale.

L’ospitalità di questa minuscola repubblica appartiene alla sua storia ed al suo dna, impossibile non apprezzare l’eleganza e l’accoglienza delle sue strutture alberghiere equamente distribuite tra centro il storico ed i Castelli limitrofi.

Il suo carattere ed il suo temperamento sono degnamente rappresentati dal repertorio gastronomico degli alberghi, ben bilanciato tra specialità tipiche del posto e le tradizioni della tavola romagnola.
Gli hotel di San Marino offrono inoltre interessanti escursioni nei numerosi borghi medievali dell’entroterra e verso i maggiori parchi divertimento del circuito romagnolo. Molti di essi dispongono di ampie ed attrezzate sale conferenza che li rendono adatti al turismo d’affari.

Gli hotel di San Marino sono sicuramente una sistemazione alternativa che sa regalare grandi emozioni grazie alla unicità di un antico Stato integrato ed allo stesso tempo indipendente ed orgoglioso di distinguersi all’interno delle terre di Romagna e dello Stato italiano.

Storia

La storia di San Marino comincia nell’anno 301 dell’era cristiana. La leggenda narra che Marino, un tagliapietre originario delle isole di Arbe in Dalmazia, venne sul Monte Titano e qui vi fondò una piccola comunità di cristiani che erano sfuggiti alla persecuzioni per la loro fede al tempo dell’imperatore Diocleziano.

In virtù di queste origini fortemente radicate nella coscienza popolare, il culto del santo è ancora oggi sinceramente sentito nella Repubblica di San Marino.

La RSM può vantare una consolidata tradizione di ospitalità, caratteristica costante nel corso dei secoli.
In questa terra antica di libertà, non fu infatti mai negato a nessuno il diritto d’asilo, il sostegno e la solidarietà ai perseguitati nelle peggiori avversità e nelle dittature, qualunque fossero le loro condizioni e le loro idee.

San Marino nel 1849, diede rifugio a Giuseppe Garibaldi, che circondato da tre eserciti dopo la caduta della Repubblica Romana, venne ospitato in questa terra, trovando un’insperata salvezza, assieme ai suoi compagni superstiti.
Durante la seconda guerra mondiale San Marino diede l’ennesima conferma di questa sua capacità di soccorrere masse di disperati nei momenti più bui della storia nazionale ed europea, ospitando oltre 100.000 rifugiati, tra ebrei, antifascisti, renitenti alla leva, disertori.

Tradizioni e rievocazioni

Le tradizioni di San Marino sono le tradizioni millenarie di un antico borgo medievale. Gli eventi che rievocano la sua storia medievale si basano su una storia autentica e documentata; oltre 500 figuranti con splendidi costumi d’epoca e pittoreschi cortei, offrono al visitatore momenti di intensa suggestione e un livello di alta spettacolarità, nel suggestivo palcoscenico della Cava dei Balestrieri.
Musici, teatranti, giocolieri e saltimbanchi, coinvolgono il pubblico in spettacoli itineranti, interagendo coi passanti danno forma e sostanza ad uno spettacolo coinvolgente in cui attori e spettatori concorrono a creare lo stesso emozionante effetto.

Le “Giornate medievali”, oltre alla rievocazione storica del bel tempo antico con eventi scenografici e spettacolari che ricreano momenti di vita medievale, vuole essere anche una occasione per rivivere le più antiche tradizioni sammarinesi. Rappresentano uno dei più attesi e significativi appuntamenti del calendario delle manifestazioni che vengono organizzate nella Repubblica di San Marino.

I balestrieri sono la più antica formazione di tipo militare della Repubblica, di cui si trovano le tracce negli statuti del 1295. Attualmente il corpo dei balestrieri può contare su un numero di 70 membri effettivi, che ogni anno si esibiscono in numerose gare di dimostrazioni sia a San Marino che all’estero.

La loro attività folkloristica è affiancata anche da un gruppo di sbandieratori; fanno parte della federazione sammarinese anche i musici, con tamburi e chiarine che accompagnano il corteo o le gare, il corteggio storico, due porta-confaloni, i porta-insegne dei castelli, i notabili e le dame, e i maestri artigiani, che sono poi i creatori delle balestre.

Come raggiungerla

La Repubblica di San Marino, è situata nell’Italia centrale, a 10 km in linea d’aria dalla riviera romagnola.

Per chi viene dall’autostrada A14, sia direzione nord che direzione sud, deve uscire al casello autostradale Rimini Sud, da cui appena usciti, si prende la Superstrada che porta fino a San Marino città.

Per arrivare a San Marino ci si può servire altresì della strada provinciale 258 Marecchiese. Per chi si trova in autostrada è raggiungibile uscendo al casello di Rimini Nord.

Per chi arriva in treno, deve scendere alla stazione ferroviaria di Rimini, qui ci sono le autolinee che collegano Rimini con San Marino.

L’aeroporto a cui fa riferimento San Marino, è l’aeroporto internazionale Federico Fellini di Rimini-San Marino, di cui la RSM detiene una quota azionaria del 3% e che dista 25 km dalla repubblica.
Ma ci sono anche altri aeroporti di cui si può usufruire per arrivare a San Marino, come l’aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, che dista da San Marino 135 km, l’aeroporto di Ancona-Falconara che dista 130 km e l’aeroporto Luigi Ridolfi di Forlì, ad appena  72 km di distanza.