Soggiorni rilassanti per tutto l’anno negli hotel di Torre Pedrera

Ed eccoci a Torre Pedrera, il cui nome ci trasporta con la memoria a tempi lontani quando la costa adriatica era battuta dalle navi dei temibili pirati saraceni.
Fu così che disseminate sul litorale cominciarono ad essere innalzate numerose torri, meglio conosciute come “torri saracene”, punti di vedetta ed allarme contro un pericolo che vedeva intere cittadine razziate e tanti giovani rapiti per essere smerciati sui mercati di schiavi mediorientali.

Tempi fortunatamente lontani, oggi su queste spiagge sbarcano solo eserciti di vacanzieri il cui unico pensiero è quello di trovare un buon alloggio presso gli hotel stagionali disposti in bell’ordine tra lungomare e centro

Hotel a Torre Pedrera

Torre Pedrera dunque dal mare ha tratto miserie e ricchezze. Se in tempi meno felici dal mare provenivano pesce fresco e pirati, oggi il mare è innanzi tutto un preziosissimo bene da tutelare, una immensa risorsa ambientale e commerciale.

Questo è ciò che racconta quella fitta costellazione di hotel ed alberghi che ogni estate ospita migliaia di turisti nei mesi più caldi dell’anno, ma che sempre più spesso prolungano il loro impegno ricettivo fino a coprire l’intero arco dell’anno.
Torre Pedrera ha all’attivo un ventaglio di scelta all’altezza della sua sorella maggiore, quella Rimini divenuta la patria del turismo estivo, numerosi gli hotel ad 1, 2, 3 e 4 stelle.

Tanti i servizi offerti, ma indipendentemente dalla categoria e dalla posizione ciò che queste strutture propongono è essenzialmente un soggiorno rilassante e confortevole, una cucina da gourmet, pulizia ed organizzazione e la semplicità e cordialità di professionisti capaci ed organizzati.

Che siate coppiette in luna di miele, famigliole con bambini al seguito, ragazzi attirati dalle luci psichedeliche delle discoteche, o anziani in cerca di relax, a Torre Pedrera potrete certamente trovare ciò che fa al caso vostro.
Numerosi i pacchetti promozionali e le formule all inclusive che rendono Torre Pedrera particolarmente conveniente. Molti gli alberghi che possono contare su una spiagggia convenzionata, o su servizi da spiaggia già inclusi nel prezzo.
Ai bambini è generalmente riservata la parte del leone, a loro sono dedicati servizi appositi, orari dei pasti elastici, menù personalizzati, attrezzature specifiche come lettini con sponde, culle, seggioloni, passeggini, baby sitting e aree giochi.

Storia e territorio

Torre Pedrera segna il confine nord del comune di Rimini. Dista 7 km dal centro storico di Rimini e 20 da quello di Riccione.
La frazione è anche un punto di riferimento per i paesi che gravitano intorno all’entroterra della provincia riminese, come i paesi della Valmarecchia entrati da un anno nella provincia di Rimini ed i centri di Torriana, Poggio Berni, Santarcangelo e San Vito. Tutti territori di un consistente entroterra per i quali Torre Pedrera rappresenta il naturale sbocco al mare.

I primi turisti arrivarono soltanto negli anni ’20 del secolo scorso, prima di allora quella di Torre Pedrera era una economia modesta, basata prevalentemente sulla pesca.
Poi lentamente iniziarono ad affluire i bagnanti provenienti dalle grandi città: Bologna, Milano, Roma… che alimentarono un fiorente commercio immobiliare delle seconde case.

Gli abitanti cominciarono ad affittare le abitazioni, ma a spingere sempre più questa gradevole località marittima verso la sua vocazione turistica ed a farla uscire dall’anonimato, contribuirono in particolar modo le colonie estive di epoca fascista. Grazie al movimento prodotto dai genitori che venivano a trovare i figli e agli stessi bambini ospitati che finivano regolarmente col ritornarvi nella stagione estiva una volta divenuti adulti.

Le prime pensioni a gestione famigliare spuntarono negli anni ’40, e con esse anche i primi bagnini che con mezzi di fortuna ed un po’ di creatività fissarono delle tende con dei pali piantati nella sabbia, i marinai più intraprendenti accompagnavano i turisti in escursioni sul mare, furono questi i primi accenni di una solerzia ancora da affinare ma foriera di grandi sviluppi.

Nel decennio che va dal ’50 al ’60, la Romagna sperimentò i benefici effetti del boom economico e l’industria del turismo consacrò definitivamente Torre Pedrera tra le mete preferite dei villeggianti, spinti verso questi lidi da un benessere mai collaudato prima di allora.

In paese spuntarono come funghi villini, appartamenti, ristoranti, balere e un modesto borgo di marinai si trasformò in breve tempo in una ridente e graziosa cittadina balneare, estrema propaggine di una Rimini sempre più ricca ed opulenta.

Stabilimenti balneari ed eventi sulla spiaggia

Quella stessa spiaggia che nei primordi della sua avventura balneare esibiva goffamente tende e ripari improvvisati per gli esponenti più benestanti della ricca borghesia cittadina, oggi esibisce in due chilometri di arenile finissimo, 20 stabilimenti balneari dotati di ogni comfort: docce calde, baby club con servizio di baby sitting, canoe, palestre, animazione, bar sulla spiaggia, tornei di bocce, campi per beach volley e tante altre piacevoli sorprese.

Nel mare antistante le scogliere frangiflutti riparano la costa dalle asprezze di certi temporali estivi, garantendo la sicurezza di uno specchio d’acqua dai bassi fondali e costantemente monitorato dai bagnini di salvataggio.

Il mare e la spiaggia custodiscono tra le dune di una sabbia finissima gli eventi e la dinamica vitalità di un paese che non riposa mai.

E’ proprio qui che ogni anno si ripete l’apprezzata esperienza della manifestazione “Spiagge del Benessere”, una ricca sequela di appuntamenti dedicati al benessere del corpo e della mente.
Un nutrito gruppo di professionisti vi guideranno alla scoperta delle più importanti attività psico-corporee che vanno dalle danze orientali alle meditazioni, dai massaggi alle discipline bio-naturali, dai laboratori creativi agli incontri con gli autori fino alle Albe di Benessere suggestive escursioni in barca a vela per meditare, rilassarsi ed attendere a pelo d’acqua il sorgere del sole su un Adriatico ancora sognante.

Torre Pedrera è anche il luogo in cui ogni Natale i migliori artisti internazionali si ritrovano per erigere spettacolari ed enormi presepi di sabbia, perché, come già ricordato Torre Pedrera non conosce letargo, e offre anzi opportunità e divertimento in qualsiasi mese dell’anno.

Eden Park

Torre Pedrera non manca di attrattiva nemmeno per quanto riguarda la conservazione e valorizzazione del nostro patrimonio naturalistico e faunistico.

Nato per consentire la riproduzione in cattività di specie acquatiche in via di estinzione, Eden Park si estende su 35.000 mq di superficie verde, nella quale ammirare gli animali in completa libertà, in un’ambiente che riproduce fedelmente le condizioni del loro habitat di origine, nulla di più lontano dal classico zoo, dovrete improvvisarvi birdwatchers per vedere i volatili più rari del mondo.